Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /membri/langolodelmammifero/wp-content/plugins/cta/classes/class.cta.render.php on line 347
Altro che Gatto! La Lince Europea | -- L'ANGOLO DEL MAMMIFERO --
Crea sito

Altro che Gatto! La Lince Europea

 

La lince europea o Lynx lynx è un mammifero carnivoro della famiglia dei felini. Il peso è di circa 20 – 30 Kg ed è111219035-467abd5c-6d00-45cf-82ac-c72ac25e78f7 lunga circa 100 – 130 cm. Ha orecchi lunghe con un ciuffo all’estremità, un pelo folto e dalla colorazione variabile in base all’habitat di provenienza. Le zampe sono dotate di artigli retrattili, quelle anteriori sono più corte di quelle posteriori. E’ la più grande lince esistente al mondo. Dopo il periodo degli amori e dopo due mesi e mezzo circa dall’accoppiamento, nascono i cuccioli, che sono solitamente da 1 a 4.

E’ un animale solitamente solitario e schivo, con una percezione uditiva e visiva eccezionale. La lince difende con determinazione il suo territorio e spesso mostra ostilità contro qualunque predatore vi si introduca per cacciare, dalla faina al lupo che però, essendo la maggior parte delle volte in branco, riesce a tenerla a bada. Una particolarità è che l’urina della lince cristallizza, emanando un forte odore. Oltre a questo sistema di marcatura, le linci sono soliti anche graffiare le cortecce degli alberi.

La loro alimentazione comprende piccoli mammiferi, uccelli, invertebrati e rettili e a volte mammiferi più grandi come daini, mufloni e cervi. La caccia avviene soprattutto al crepuscolo: la lince, nascosta nel fitto della vegetazione, aspetta il sopraggiungere della preda per poi aggredirla di sorpresa con un balzo fulmineo, perlopiù alla gola o al collo.Lynx_pardinus

3266 Total Views 1 Views Today
Altro che Gatto! La Lince Europea

3 thoughts on “Altro che Gatto! La Lince Europea

  • maggio 21, 2015 at 8:15 pm
    Permalink

    Scusa, ma attacca l’ uomo ?
    Grazie

    • maggio 22, 2015 at 10:04 am
      Permalink

      No, come tutti gli animali (a parte qualche rarissima eccezione), non attacca l’uomo spontaneamente, sempre che esso non rappresenti una concreta minaccia per la sua vita o, peggio ancora, per la vita dei cuccioli.

  • maggio 21, 2015 at 8:17 pm
    Permalink

    No perché essendo un po’ gattone, mi sentirei a disagio, se mi attaccare.
    Grazie

Comments are closed.