Crea sito

Animali Avvelenati Dalla Terra Del Proprio Giardino

 

Siamo a Carrara dove Laura Tuffarini, alluvionata di via Cadorna, nella zona di Marina più colpita dall’esondazione del Carrio, ha pagato di tasca propria un indagine sul terreno della sua casa. E’ emerso dall’indagine svolta dal laboratorio di analisi di Massa Arya srl, che il livello degli idrocarburi nel terreno del giardino era cinque volte il valore di soglia prevista per le zone industriali. In particolare, secondo le analisi curate dal laboratorio Arya srl, nel terreno della signora Tuffarini la concentrazione di idrocarburi pesanti era di 234 mg/kg quindi quasi cinque volte oltre il limite previsto per le zone residenziali e fissato a 50 mg/kg. Nel rapporto consegnato alla committente, infatti, il laboratorio scriveva: «Il suolo attualmente presenta elevata concentrazione di idrocarburi che non lo rendono conforme ai limiti per l’uso residenziale».

 

Le analisi risalgono a 8 mesi fà e non è detto che la situazione sia rimasta uguale, sta di fatto che la signora Tuffarini vive con la paura di essere su un vero e proprio “campo minato”.  A pagare sono stati anche i suoi animali domestici :«Il dubbio mi è venuto perché dopo un po’ di tempo che le acque dell’alluvione si erano ritirate, il mio cane ha iniziato ad avere delle crisi epilettiche e il mio gatto a soffrire cronicamente di disturbi gastro-intestinali».

 

La terra è stata pulita più e più volte, come afferma la signora, ma ad ogni alluvione il giardino si trasforma in una chiazza oleosa.

293 Total Views 2 Views Today
Un voto al post?