Crea sito

Donna Salvata Da Osvaldone, Il Cane Eroe!

 

Ha salvato una donna accerchiata da un branco di randagi, ora è un eroe. E’ la storia di Osvaldone, un pastore abruzzese adottato dalla comunità di Rovere a Rocca di Mezzo (L’Aquila): il cane è arrivato qui in estate, malconcio e affamato, ma grazie alle cure degli abitanti, si è rimesso in poco tempo. Ora rischia di essere portato via perché non ha il microchip, ma la comunità non vuole lasciarlo andare.

Aggredita da branco, viene salvata da Osvaldone: L'Aquila ha il suo cane-eroe

A raccontare la sua storia è Sara Megale, una fotografa ambientalista appassionata di natura che torna spesso nella casa del piccolo borgo che si trova nel Parco naturale del Sirente. Un centro dove la il randagismo è diventato un grave problema. Qualche giorno fa, racconta Sara, “Osvaldone ha difeso da tre randagi una signora con la carrozzina che stava tranquillamente passeggiando sulla pista ciclabile. I cani l’avevano circondata ma lui, richiamato dalle urla della donna, è arrivato a proteggerla. Ha attaccato il branco e l’ha messo in fuga, non senza procurarsi delle brutte ferite, poi amorevolmente curate da noi”.

Per la comunità è diventato un simbolo, un eroe. “E’ un cane affettuosissimo – continua Sara – lo conoscono tutti, ormai è diventato il beniamino del paese, ha difeso anche me più volte quando porto la mia cagnolina a passeggio”. Purtroppo rischia di essere portato via dal paese non avendo ancora un collare e il microchip. Ma la fotografa non si arrende: “Io e la mia amica Cinzia, che lo ha sempre curato e che si prende cura di lui, faremo di tutto perché questo non avvenga. La sua amicizia con tutti noi è speciale

350 Total Views 1 Views Today
Un voto al post?