Crea sito

La Regina dell’Artico: la Renna

La renna è un cervide che vive nelle regioni artiche e subartiche, con popolazioni sia stanziali che migratrici. Le renne sono conosciute in tutto il mondo grazie alla tradizione secondo cui alcuni esemplari volanti trainerebbero la slitta di Babbo Natale; in Lapponia, comunque, esse vengono ancora impiegate per trainare i pulk, le tradizionali slitte scandinave.

Le femmine delle renne possono raggiungere i due metri di lunghezza per un peso di circa cento kilogrammi, mentre i maschi, più grossi, possono arrivare a pesare duecento kilogrammi. Il mantello di questi animali varia considerevolmente, sia da un individuo ad un altro, sia in base alla stagione e alla sottospecie. Le popolazioni più settentrionali, infatti, tendono ad avere una colorazione più chiara, mentre quelle che vivono in zone più renna_54262907_650x365meridionali hanno un manto più scuro, oltre a dimensioni maggiori. Entrambi i sessi delle renne possiedono i palchi, sebbene nei maschi essi siano molto più lunghi e sviluppati.

Essendo ruminanti, le renne possiedono uno stomaco diviso in quattro camere. Si nutrono principalmente di licheni, oltre che di foglie di salice e betulla, carici ed erba.

L’accoppiamento di questi animali avviene tra la fine di settembre e i primi di novembre; i maschi combattono tra di loro incrociando tra di loro i palchi e cercando di spingere via l’avversario: gli esemplari più vigorosi possono radunare attorno a se fino a venti femmine. Durante questo periodo i maschi smettono di mangiare e perdono gran parte delle proprie riserve corporee. I piccoli nasceranno tra il maggio e il giugno successivi e, dopo appena 45 giorni sono in grado di pascolare e nutrirsi autonomamente, anche se continueranno a poppare fino all’autunno successivo, quando diverranno completamente indipendenti dalla madre.

3051 Total Views 1 Views Today
Un voto al post?

2 thoughts on “La Regina dell’Artico: la Renna

  • aprile 18, 2016 at 5:30 pm
    Permalink

    Hello to all, the contents existing at this site are in fact remarkable for people knowledge, well, keep up the nice work fellows. affekdebedag

    • maggio 10, 2016 at 12:20 pm
      Permalink

      Thanks for your kindness. If you have some suggestion please let us know!

Comments are closed.