Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /membri/langolodelmammifero/wp-content/plugins/cta/classes/class.cta.render.php on line 347
L'Estinzione del Rinoceronte Nero Occidentale, Per Ricordare.. | -- L'ANGOLO DEL MAMMIFERO --
Crea sito

L’Estinzione del Rinoceronte Nero Occidentale, Per Ricordare..

 

Nel 2013 girava, sui social network, la notizia della tragica estinzione del rinoceronte nero occidentale.rinoceronte-nero-occidentalePurtroppo, la notizia risultò un pò vecchia. Già nel 2011 la IUCN Red List of Treatened Species dichiarò la sua estinzione. L’ultimo avvistamento risaliva al 2006 in Cameroon.

Bisogna ricordare che non tutta la specie è stata sterminata, infatti quella del rinoceronte nero occidentale è una sottospecie della specie rinoceronte nero, e che le altre specie di rinoceronti non se la passano poi così bene, sopratutto quello di Giava. Tornando al nostro caro amico estinto, era un animale diffuso nell’Africa sud-occidentale. Erano lunghi circa 3-4 metri e pesavano dagli 800 ai 1400 Kg. Troppo poco si sapeva di lui in passato e, purtroppo, troppo poco si saprà di lui in futuro. Forse verrà dimenticato come altre specie scomparse o forse no, si sa solo che la sua drammatica sparizione ha causato una breccia nel cuore di molte persone, anche di quelle che non si preoccupavano troppo degli animali.

Molti animali possono scomparire grazie alla giusta ed efficiente selezione naturale, ma non questa volta. La mano dell’uomo è sempre presente. In questo caso, il motivo non è il rivoltante guadagno derivante dal commercio di materiali preziosi e pregiati, causa di molti mali, ma delle stupide superstizioni popolari! Il corno del rinoceronte (ridotto in polvere) è utilizzato per preparare medicamenti considerati portentosi sin dal medioevo, o anche prima. Una credenza durata anche troppo. Riprendo questa vecchia notizia perché voglio presentare un pensiero basato su fatti reali. Si è notato che i rinoceronti che nascono con un corno molto piccolo o quasi assente hanno un tasso di vitalità maggiore di quelli con un corno normale. Il perché? Non vengono cacciati dall’uomo. Un difetto che sarebbe costato molto, in termini di selezione, è diventato un “pregio” per quei pochi. Stiamo plasmando, ancora una volta (cane, gatto), un animale in base alle nostre esigenze e comodità.2013_03_01_grabb_13529_0_rsz

2186 Total Views 1 Views Today
L’Estinzione del Rinoceronte Nero Occidentale, Per Ricordare..