Crea sito

Una Forza della Natura, il Ghiottone

Il Ghiottone o in termini scientifici Gulo gulo  appartiene alla famiglia dei mustelidi, come per esempio la lontra, la2mcy1yp puzzola, il furetto ed è il più grande rappresentante di questa famiglia. Presenta un corpo massiccio, con zampe corte e tozze aventi cinque dita per zampa, ognuna munita di artigli ricurvi semi-retrattili. ll collo è allungato e muscoloso, la testa appare piccola e dall’aspetto ursino, con muso allungato e piccole orecchie arrotondate. Il corpo è lungo circa 70 – 100 cm esclusa la coda. La pelliccia è scura con una striscia più chiara sui fianchi, folta e dall’aspetto unto, questo gli garantisce impermeabilità. L’habitat di questi animali sono le zone artiche di tundra e taiga, oltre alle foreste di conifere e le zone montuose a clima alpino.

Il Ghiottone preferisce prede ti taglia medio-piccole anche se sono in grado di uccidere cervi, renne, wapiti. Si nutrono anche di bacche, frutta, radici, uova di uccello e, in manca di prede vive, anche di carogne.

Durante il periodo degli amore i maschi formano coppie permanenti con le 2-3 femmine il cui territorio si sovrappone al proprio o è in esso compreso, cogliendone la disponibilità all’accoppiamento dai segnali odorosi sparsi ai confini del territorio. La cucciolata è in genere di 2-3 piccoli del peso alla nascita di 85 g ciascuno, che la madre accudisce da sola allattandoli per circa 8-10 settimane.

Una curiosità sta nel fatto che questo animale è presente nella mitologia del popolo Innu ed viene associato ad un creatura diabolica e assassina, questo forse è dovuto alla sua tendenza di uccidere prede più del necessario.23su9hu

4511 Total Views 8 Views Today
Una Forza della Natura, il Ghiottone